Italia News
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
IMMIGRAZIONE

Calderoli choc: "Ci sono etnie
più predisposte a delinquere"

Secondo il ministro alla Semplificazione, il problema della criminalità è legato all'immigrazione, ma in misura variabile a seconda delle etnie: "E' una predisposizione, non è riferito al Dna" Commenta

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

roberto calderoli Roma, 4 giugno 2008 - Secondo il ministro alla Semplificazione, Roberto Calderoli, il problema della criminalità è legato all'immigrazione, ma in misura variabile a seconda delle etnie: "Posso fare un rilievo razzista, ma razzista fra virgolette?", dice Calderoli intervenendo alla puntata di Matrix su Canale 5.

 

 

"Ci sono etnie con una maggiore propensione al lavoro e altre che ne hanno meno. Ce ne sono che hanno una maggiore predisposizione a delinquere".Secondo l'esponente del Carroccio, si tratta di "una predisposizione, ma questo non è riferito al Dna".

 

Ritornando sulla polemica per le abitazioni per i sinti in costruzione a Venezia, il ministro contesta il fatto, "che qualcuno debba riconoscere a cittadini italiani, rom o sinti che siano, il diritto ad essere mantenute dagli altri". Per Calderoli uno dei problemi principali "non è più l'immigrazione extracomunitaria ma quella comunitaria causata dall'allargamento dei Paesi Ue".

 

"Come chiedo a un cittadino italiano - insiste il ministro - da dove viene il suo reddito lo posso chiedere a uno zingaro? A me - aggiunge - non capita così sovente di trovare uno zingaro su un posto di lavoro, vedo sempre i bambini mandati a fare altro".










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web

LA FOTO DEL GIORNO

Pamela Anderson col figlio Brandon Thomas Lee

Cuore di mamma

Pamela Anderson col figlio Brandon Thomas Lee prima della partita di basket Nba tra Charlotte Bobcats e Lakers al Staples Center di Los Angeles. Ma l'ex bagnina protegge il piccolo dai fotografi o dalla vista delle majorette?