Ultime notizie
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
IL CASO

Licio Gelli in tv, la prima puntata sul fascismo

Lunedì 3 andrà in onda il programma condotto da Lucia Leonessi con l’ex maestro venerabile della Loggia P2. L'editore di Odeon: "Racconterà le sue memorie, diventeranno materiale per gli storici"

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Licio Gelli (foto Ap/Lapresse) Roma, 1 novembre 2008 - La trasmissione ‘Venerabile Italia' debutta sugli schermi, anche se investita dalle polemiche scoppiate ieri dopo la presentazione di Licio Gelli, ieri a Firenze.

 

Lunedì 3 novembre, alle 22.30, andrà in onda sulle tv del Circuito Odeon la prima delle nove puntate del programma condotto da Lucia Leonessi, e che avrà come protagonista assoluto l’ex maestro venerabile della Loggia P2.

 

La prima puntata, dedicata all’era fascista, è realizzata con contributi filmati inediti dell’epoca, e analizza il rapporto tra fascismo e massoneria. Significativa la testimonianza inedita dell’incontro tra il giovane Licio Gelli con Benito Mussolini Gli ospiti in studio della prima puntata saranno Aldo Mola, storico della massoneria; lo scrittore Massimo Griffo, e il giornalista Umberto Cecchi. Lunedì sera compariranno anche interviste a Giulio Andreotti, Marcello Veneziani, Marcello Dell’Utri e allo stesso Licio Gelli, che parlerà dalla sua storica residenza di Villa Wanda, a Castiglion Fibocchi (Arezzo).

 

Alle puntate successive prenderanno parte politici, docenti universitari, storici, che si confronteranno con l’ex Venerabile della P2, per capire cosa ha prodotto il ‘fenomeno Gellì nella storia italiana. Tra gli argomenti affrontati, la guerra di Spagna, il secondo conflitto mondiale, la P2, la massoneria, la storia politica del nostro Paese. L’ultima puntata è dedicata a Licio Gelli poeta e scrittore, ed è l’unica che lo vedrà presente in studio.

 

LA PRECISAZIONE

"Vorremmo che non ci fossero equivoci: Licio Gelli non sarà il conduttore di un programma o di un ciclo di trasmissioni ma si è prestato a raccontare davanti alle telecamere di Odeon Tv le sue memorie, che diventeranno materiale per gli storici di oggi e di domani". Lo ha precisato l’editore di Odeon, Raimondo Lagostena Bassi, commentando le reazioni che hanno seguito l’annuncio della partecipazione di Gelli alla trasmissione "Venerabile Italia".  "Il materiale audio e video raccolto da un protagonista diretto di fatti storici, lungo 60 anni, come Gelli, è un servizio di documentazione e di pubblica utilità che Odeon va a svolgere", ha tenuto a sottolineare.
 










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca su Quotidiano.Net nel Web

video in primo piano