Ultime notizie
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
CINQUE GIORNI DI SANGUE E VIOLENZE

Carneficina in Nigeria: 600 morti
Feroci scontri tra esercito e 'taliban'

In un solo raid notturno a Maiduguri, riferiscono fonti di polizia, sono stati uccisi duecento miliziani della setta islamica ‘Boko Haram’. I guerriglieri stavano tentando di fuggire dalla città

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

La polizia nigerianavicino ai cadaveri dei militanti islamici uccisi a Maidugiri (Ap/Lapresse) Lagos, 30 luglio 2009 - Sono almeno 600 i morti in cinque giorni di scontri nella Nigeria settentrionale.

 

Oggi fonti di polizia hanno riferito che duecento miliziani della setta islamica ‘Boko Haram’ sono stati uccisi in un raid notturno dell’esercito a Maiduguri. I guerriglieri del gruppo islamista, considerati i ‘talebani nigeriani', stavano tentando di fuggire dalla città dopo cinque giorni di violenti scontri con l’esercito.

 

‘’Il numero due dei talebani è stato ucciso stamattina assieme a 200 miliziani dall’esercito nigeriano che lo inseguiva nell’area di Newmarke’’, hanno detto le fonti. L’esercito nigeriano ha bombardato questa mattina diversi quartieri di Maiduguri, dopo una notte di raid con armi pesanti e leggere.

 

Un giornalista locale da parte sua ha detto di aver contato i corpi di circa 70 militanti islamici sparsi intorno ad una moschea, sempre a Maidaguri. All’interno di una casa ce ne erano altri 20.
 










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca su Quotidiano.Net nel Web

video in primo piano