Notizie locali Bologna / Modena / Pesaro / Rimini / Firenze / Arezzo / Livorno / Prato / Milano / Bergamo / Lodi / Monza Brianza Tutte le città

Arriva sito che mette in contatto vittime e testimoni
degli incidenti stradali

Nato dal progetto di 5 fiorentini

Il sito internet è stato presentato oggi a Palazzo Vecchio, a Firenze. L’ideatore del progetto, David Di Pirro: "Il web è pieno di blog e annunci di vittime alla disperata ricerca di qualcuno che possa aver assistito. Da qui l’idea del sito"

Il sito www.vittimaetestimone.com
Il sito www.vittimaetestimone.com

Firenze, 23 maggio 2012 - Uno strumento al servizio dei cittadini, delle istituzioni politiche, di polizia e anche delle assicurazioni. Questo è l’obiettivo di www.vittimaetestimone.com, portale web unico al mondo in grado di stabilire un contatto tra la vittima di un incidente con fuga ed un eventuale testimone: basta registrarsi, digitando semplicemente data, luogo e orario dell’episodio.

Nato dal progetto di cinque giovani fiorentini, on-line da alcune settimane in italiano e inglese, il sito internet è stato presentato oggi a Palazzo Vecchio, a Firenze, alla presenza dell’assessore alla Mobilità del Comune Massimo Mattei, dei massimi rappresentanti delle associazioni ‘Lorenzo Guarnieri’, ‘Gabriele Borgogni’ e ‘Associazione Europea Familiari e Vittime della Strada’, nonché del sovrintendente della Polizia di Stato Lorenzo Borselli e dell’ispettore di Polizia Municipale e responsabile del progetto ‘David’, Graziano Lori.

‘’L’idea - spiega l’ideatore del progetto, David Di Pirro - nasce da un incidente stradale in cui sono rimasto coinvolto e per il quale mi fu impossibile trovare testimoni nonostante gli innumerevoli tentativi. Il web è pieno di blog e annunci di vittime alla disperata ricerca di qualcuno che possa aver assistito. Da qui l’idea del sito condivisa con i miei amici Daniele Scagli, Christian De Tomassi, Simone Lottini e Giacomo Mattioli, in grado di colmare questo vuoto, già tradotto in inglese e, entro Natale, anche in altre lingue come francese, tedesco, russo e spagnolo’’.

E’ sufficiente registrarsi gratuitamente inserendo un proprio indirizzo email e dopo aver specificato se si è vittime o testimoni: è possibile ricercare un incidente già accaduto o registrarne uno nuovo.

Al resto penserà il programma che incrocerà i nostri dati con quelli già inseriti nel database e verificherà l’eventuale presenza di avvenimenti già registrati concomitanti con gli elementi che abbiamo inserito e provvederà, qualora si desideri, a stabilire un contatto con l’utente in questione, che resterà sempre anonimo, scambiando in automatico gli indirizzi email.

articoli piu' letti
  1. Notizie Flash, Quotidiano.Nash

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP