Caro Babbo Natale, gli italiani chiedono più lavoro e meno tasse: ecco il sondaggio Swg

Le richieste degli italiani al governo per Natale: per il 56% la priorità è creare posti di lavoro, per il 34% diminuire l'Irpef, per il 19% detassare le tredicesime

Roma, 30 novembre 2013 - Più lavoro e meno tasse. Questo é il regalo più ambito che gli italiani vorrebbero dal Governo per il Natale 2013. Secondo il sondaggio Confesercenti-SWG, 26,9 milioni, ovvero il 56% degli italiani, indicano come priorità per il Paese la creazione di occupazione, visto il record di giovani senza lavoro, mentre ci sono 12,9 milioni, il 27% del campione, che vorrebbero una riduzione del fisco per poter utilizzare al meglio le proprie risorse (leggi il pasticcio sull'Imu). E a reclamare in particolare la detassazione delle tredicesime sono gli ultrasessantenni, i pensionati.

Il 34% di italiani (ben 16,3 milioni) vorrebbe vedere diminuire l’imposizione sui redditi (IRPEF), mentre il 19% vorrebbe vedere detassate le tredicesime. Quota identica a chi invece vorrebbe che fosse più leggera la prossima tassa su servizi e rifiuti, mentre il 14% e il 12% auspicano, rispettivamente, che l’IVA torni al 20% e che si fermino gli incrementi delle accise (problema che secondo il sondaggio sta a cuore soprattutto ai giovani, con evidente riferimento soprattutto ai carburanti).

Secondo i dati del sondaggio,infatti, quest’anno solo il 54% degli italiani (26 milioni) segnala di riuscire a far fronte senza problemi alle spese di famiglia fino alla fine del mese. Una percentuale in calo del 5% rispetto al 2012 e addirittura del 18% rispetto al 2010 (agli inizi dell’acuirsi della crisi economica italiana), quando ce la faceva il 72%.

S’infoltisce il gruppo di coloro che arrivano a fatica fino alla terza settimana (il 32%, in salita del 4% sullo scorso anno) ma ci sono anche ben 6,7 milioni che confessano di farcela solo fino alla seconda (il 14%, +1% rispetto al 2012).