Italia News
        

Leggi il giornale         Prova GRATUITA
Scopri le nostre edizioni locali

Esteri

NEL MARE DI TIMOR

L'Eni scova nuovo giacimento di petrolio

Le perforazioni, a una profondità di 3.658 metri in un'area amministrata congiuntamente da Australia e Timor Est, hanno evidenziato "una significativa presenza di idrocarburi".

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Roma, 10 marzo 2008 - L'Eni ha effettuato una nuova scoperta di petrolio nel mare di Timor, in un'area amministrata congiuntamente da Australia e Timor Est. Il pozzo esplorativo Kitan-1, situato a circa 500 km dalle coste australiane, è stato perforato a una profondità di 3.658 metri evidenziando una significativa presenza di idrocarburi.

Eni, si legge in una nota, è operatore del permesso JPDA 06-105 con una quota del 40%. Gli altri partner sono Inpex (35%) e Talisman Resources (JPDA 06-105) Pty Limited (25%).
I test iniziali hanno evidenziato una produzione di 6.100 barili di petrolio al giorno. I dati preliminari saranno ora utilizzati per definire al meglio le potenzialità del giacimento.

 

"Questa scoperta -si legge nella nota- rafforza la presenza e il potenziale di crescita di Eni nella zona.
La compagnia partecipa con la quota del 10,99% nel giacimento in produzione di gas e condensati di Bayu-Undan e relativi impianti GNL, nel giacimento a gas di Blacktip (100%), attualmente in fase di sviluppo, e in 5 blocchi esplorativi (80% ciascuno) amministrati da Timor Est e situati tra la costa Sud di Timor Est e il confine Nord della Joint Petroleum Development Area. Eni è presente in Australia dal 2000 e a Timor Est dal 2006".










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web

LA FOTO DEL GIORNO

Maltempo in ran Bretagna

Ondata di maltempo
in Gran Bretagna

Forti piogge e raffiche di vento hanno messo in ginocchio il sud del Paese. In difficoltà una petroliera al largo dell'isola di Wight. Chiuso il porto di Dover.

LEGGI LA NOTIZIA

GUARDA LE IMMAGINI

GUARDA IL VIDEO