Notizie locali Bologna / Modena / Pesaro / Rimini / Firenze / Arezzo / Livorno / Prato / Milano / Bergamo / Lodi / Monza Brianza Tutte le città

Calcio, Copa Libertadores:
la polizia punta i fucili
contro i giocatori argentini

Durante la maxi rissa finale

La gara, giocata a Belo Horizonte, tra l’Atletico Mineiro di Ronaldinho e gli argentini dell’Arsenal, finisce 5-2 per i brasiliani. Gli argentini circondano la terna arbitrale per chiedere spiegazioni. E scoppia il caos

Copa Libertadores, fucili puntati contro gli argentini dell'Arsenal (foto Afp)
Copa Libertadores, fucili puntati contro gli argentini dell'Arsenal (foto Afp)

Milano, 4 aprile 2013 - Finisce nel peggiore dei modi la partita di Copa Libertadores tra l’Atletico Mineiro di Ronaldinho e gli argentini dell’Arsenal. Al termine della gara, giocata a Belo Horizonte e vinta 5-2 dai brasiliani grazie a una grande prestazione dell’ex Pallone d’oro, è scoppiato un violento tafferuglio tra la polizia locale e i giocatori dell’Arsenal.

Gli argentini, innervositi dal risultato della partita, al fischio finale hanno circondato la terna arbitrale per chiedere spiegazioni. I poliziotti a bordo campo si sono subito disposti a difesa degli arbitri, è partito qualche spintone e la situazione è presto degenerata in una rissa generale, con alcuni poliziotti che non hanno esitato a puntare i fucili contro i giocatori.

Tutto questo a meno di quattro mesi dalle violenze che caratterizzarono la finale della Copa Sudamericana tra San Paolo e Tigre, quando gli argentini si rifiutarono di scendere in campo per il secondo tempo denunciando presunte aggressioni da parte degli agenti e del personale addetto al campo.

Condividi l'articolo
Segui le notizie su Facebook

Segui le notizie di Quotidiano.Net su Facebook


  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP