HOMEPAGE > Motori > Ecco la nuova Porsche 911 Linea super e consumi bassi.

Ecco la nuova
Porsche 911
Linea super
e consumi bassi

In occasione del Los Angeles Auto Show 2011, debutto dinamico anche per la nuova generazione della 911 Carrera, la prima auto al mondo con cambio manuale a sette rapporti

| | condividi

LOS ANGELES, 21 novembre 2011 - In occasione del Los Angeles Auto Show 2011, debutto dinamico anche per la nuova generazione della 911 Carrera, la prima auto al mondo con cambio manuale a sette rapporti. La nuova Porsche è stata completamente ridisegnata, pur mantenendo il look classico delle 911. Ora ha un passo più lungo di 100 mm ed utilizza una carrozzeria in acciaio e alluminio che la rende più leggera, favorendo prestazioni e consumi. Su strada la presenza del sette marce offre una guida diversa rispetto alle 911 di precedente generazione: i primi sei rapporti ravvicinati marce permettono di sfruttare al meglio il potenziale del motore downsized 3.4 (350 CV con 390 Nm di coppia) ed ottenere accelerazioni ancora pi— rapide (0-100 in 4,8 secondi) mentre la settima - che è configurata come overdrive - consente di risparmiare carburante.
Naturalmente la 911 Carrera viene proposta anche con la classica trasmissione PDK, nel qual caso lo scatto diventa ancora più bruciante: 0-100 in 4,6 secondi e addirittura 4,4 con il pacchetto Sport Chrono. Queste innovazioni, in aggiunta allo Start&Stop di serie (la prima sportiva ad utilizzarlo) ed ai miglioramenti apportati al motore, fanno della nuova 911 Carrera S una "primatista" anche in termini di consumi, visto che con il sette marce occorrono 9,0 litri ogni 100 km e con il PDH si scende a 8,2 litri.
Tra le novità che si apprezzano particolarmente sulle strade ricche di curve, vi è il PDCC, un sistema di stabilizzazione antirollio che registra fin dai primi segnali l'inclinazione laterale dell'auto in curva compensandola quasi totalmente. Il sistema rende la 911 Carrera più agile a tutte le velocità, migliora la sterzata all'ingresso nella curva ed equilibra maggiormente gli spostamenti del carico, rappresentando un nuovo highlight in termini di dinamica di marcia.