Italia News
        

Leggi il giornale         Prova GRATUITA
Scopri le nostre edizioni locali

Sport

IL LIBRO

Tonina Pantani racconta Marco in "Era mio figlio"

La madre del campione di ciclismo, ha scritto con la collaborazione di Enzo Vicennati, giornalista di Bicisport un toccante ricordo del figlio

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande
Roma, 5 febbraio 2008 - Tonina Pantani ricorda Marco. 'Era mio figlio', il libro che la madre del campione di ciclismo, ha scritto con la collaborazione di Enzo Vicennati, giornalista di Bicisport.


''Intorno al tavolo da pranzo di casa Pantani, in un giorno di ordinaria tristezza, la famiglia del grande campione racconta la storia del figlio Marco. Una storia epica, con un finale tragico, già sentita eppure totalmente nuova perché‚ narrata per la prima volta attraverso le parole e il punto di vista di chi lo ha conosciuto e amato più di ogni altro''.



''Nelle sue pagine - si legge nella presentazione che ne anticipa la Mondadori in vista della sua uscita la prossima settimana in concomitanza con il quarto anniversario della scomparsa del campione - si trovano le voci di una casa che trasuda disperazione e le parole delle persone a lui più care: la madre Tonina, il padre Paolo, la sorella Manola, il primo tecnico Roncucci e tanti altri che gli vollero bene. Ci sono i luoghi e gli oggetti della sua vita quotidiana, oltre che le emozioni, la rabbia, la gioia e la disperazione di una storia splendidamente tragica. E poi gli inizi, gli aneddoti di quando correva, gli incidenti, lo straordinario successo, ma anche le invidie, il dramma di Madonna di Campiglio, la cocaina e la condanna dei giornali. Infine la sua morte, al termine di una lenta discesa verso l'oblio''.



''Con questo libro, in parte romanzo, in parte inchiesta - aggiunge la nota - la famiglia Pantani formula tutte quelle domande che, ancora oggi, non hanno trovato risposta, nemmeno nelle sedi giudiziarie. Perché‚ il bisogno di conoscere la verità è forte, soprattutto per la famiglia e non può spegnersi mai nonostante il passare degli anni. Tonina Belletti in Pantani ha gestito un chiosco di piadine, punto di riferimento per tutti i fan del ciclista. Scoprire chi ha approfittato del suo Marco è diventata adesso la missione della sua vita''.









Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web

LA FOTO DEL GIORNO

la strage di piazza della loggia

STORIA A FUMETTI

I familiari delle vittime delle stragi di Piazza Fontana (1969) e di Piazza della Loggia (1974)chiedono che venga ritirato il libro Storia della Lombardia a Fumetti: per "l'inaccettabile e incoprensibile errore storico che sembra associare i movimenti del Sessantotto ai due atti di terrorismo"

LEGGI LA NOTIZIA